Da sempre l’umanità si interroga sul senso della vita, guarda con stupore alla meraviglia delle nascite, ha timore dell’arcano della morte, cerca di comprendere il mondo che la circonda. A tutto ciò ha trovato delle risposte tramandateci nelle tradizioni religiose, nei culti, nei riti. Ci è stato trasmesso un enorme patrimonio di sapienza e di saggezza, disseminato per tutta la Terra secondo le epoche storiche e le culture. Purtroppo il mondo moderno in cui siamo immersi, la sua visione della realtà, il suo stile di vita, ha attenuato, se non interrotto, il legame con le nostre antiche tradizioni. Ed oggi vengono offerte solo risposte materiali ai bisogni personali, come se fossero il rimedio universale. Se si soffre di mal di testa basta prendere una pillola, se si è depressi ci sono gli psicofarmaci, se si sente la fatica di vivere una bella vacanza è la soluzione. Né può essere altrimenti dato che è stata rimossa la consapevolezza dell’indissolubile unione fra Uomo e Universo, del sottile equilibrio che lega ogni cosa. Tuttavia non siamo orfani, privi di ogni riferimento. E’ possibile ricucire lo strappo che ha lacerato la nostra realtà rendendola opaca, carente di senso e direzione. Il patrimonio spirituale accumulato nei millenni è ancora disponibile per noi, anche se molte cose non hanno resistito all’usura del tempo. Basta guardarsi intorno con occhi attenti. Certo, non è possibile trapiantare in modo meccanico una tradizione, una visione del mondo, una spiritualità, da un luogo ad un altro, da un’epoca all’altra. Per alcune non è proprio fattibile. Ma altre superano queste barriere e, fra queste, la nostra scelta elettiva si è concentrata su tre Vie Maestre. Ripercorrere queste antiche Vie di conoscenza consente di integrare in modo organico e coerente tutte le dimensioni e gli aspetti della vita di ciascuno, ritrovandone il loro significato integrale ed autentico.

I Pilastri della Sapienza

Kabbalah significa “da bocca a orecchio” ed è per questa ragione che la tradizione cabalistica viene trasferita quasi solo oralmente: ogni autentica tradizione spirituale impartisce l’insegnamento in modo diretto, dall’insegnante all’allievo. Incontrarsi, studiare e praticare la Kabbalah rappresenta un momento importante per la propria evoluzione personale, per sviluppare un’autentica consapevolezza. Un’occasione insostituibile di approfondita analisi della personalità e del carattere di ogni praticante. La Kabbalah è uno strumento di conoscenza universale che può essere coltivato senza la necessità di appartenere ad alcuna confessione religiosa specifica. Rispettando il proprio credo e la propria concezione di spiritualità si possono utilizzare strumenti efficaci per tutto il genere umano: la struttura del mondo reale descritta dall’Albero della Vita, le proprietà archetipiche delle ventidue lettere dell’alfabeto ebraico nonché le pratiche meditative e le vocalizzazioni basate su questi autentici pilastri della sapienza.

Il linguaggio del Cosmo

L’ Astrologia costituisce una fra le più antiche forme di analisi della personalità e di conoscenza interiore. Sin dagli albori della civiltà l’essere umano ha sempre avuto la tendenza a “guardare le stelle” e pensare che in qualche modo esse potessero dare indicazioni sulla personalità e il destino di ogni uomo del pianeta. Si riteneva infatti che tutte parti del Cosmo fossero in relazione fra loro, che ci fosse una trama sottostante che legava ogni cosa. Rifacendoci a questa antichissima tradizione il corso di astrologia si propone di illustrare come tale influenza non sia soltanto una credenza popolare ma una condizione effettiva e riscontrabile. Il Cielo sopra di noi si riflette sulla nostra personalità, sulle nostre scelte, sul nostro stato d’animo. Perciò l’astrologia costituisce una fra le più antiche forme di conoscenza interiore e di analisi della personalità. Permette di conoscere ed interpretare i “segni” e i “messaggi” che provengono dall’Universo, scoprendo di volta in volta le meravigliose e incredibili connessioni esistenti tra il nostro carattere, le nostre azioni, le nostre scelte, gli avvenimenti della nostra vita e le influenze planetarie.

La potenza del simbolo

I Tarocchi racchiudono una sapienza antica codificata negli Arcani Maggiori e negli Arcani Minori. Ogni carta veicola un significato, un messaggio che va interpretato. L’origine risale alla Provenza medievale, si tratta di un libro scritto per immagini che ci illustra le varie tappe del viaggio e delle prove che vanno affrontate per giungere ad una effettiva conoscenza, del Mondo e di noi stessi. Consultare i Tarocchi significa entrare in rapporto profondo con la propria realtà individuale. Sono un aiuto per la riflessione e l’analisi personale. Nel corso del tempo gli studiosi hanno cercato e trovato paralleli e similitudini fra Tarocchi ed altre forme sapienziali autentiche. Particolarmente riuscita è la sintesi con gli insegnamenti della Kabbalah. E’ infatti possibile collocare esattamente ogni singolo Arcano, Maggiore o Minore, nello schema cabalistico dell’Albero della Vita. Tale integrazione ci offre uno strumento davvero fine e versatile: non solo arricchisce il contenuto originario dei Tarocchi, li rende compatibili con un altro sistema simbolico.