Da sempre, le donne sono state considerate le fedeli rappresentanti della Terra, nostra Madre Natura e origine feconda. Intuitivamente percepiamo questa analogia come vera, come qualcosa che incarna una realtà evidente e che ci parla direttamente dell’Essenza del Femminile. Così come possiamo sentire e riconoscere il legame con la Luna che regola i flussi e le maree. Per risveglio femminile si intende quindi riscoperta e riconquista di qualità tipicamente femminili, un viaggio dentro se stesse. Intuito, accoglienza, magnetismo, empatia, ascolto,  sensualità sono solo alcuni di questi aspetti da riconoscere ed integrare.

Partecipare a un Cerchio di Donne significa rinunciare agli schemi e alle dinamiche della competizione per aprirsi al costruire e riconoscersi come sorelle portatrici dello stesso codice biologico. Superare le paure che dividono, per ritrovare la forza che unisce e crea sorellanza. Percorsi dedicati a donne che coltivano in se il desiderio di ritrovare il proprio posto nel collettivo. Un femminile che necessita di riconoscere il proprio ruolo portatore di qualità e sapienza uniche. 

Come Donne siamo a disposizione della biologia della vita in ogni sua forma, dalla nascita alla morte. Incarnare e accompagnare questi processi è un onore che l’Universo ci ha riservato. Come donna, sento il dovere di mettere a disposizione, quanto ho ricevuto dalle madri e maestre, che mi hanno insegnato a camminare nel mondo con dignità e gioia.    

 Deborah Gorrieri

Il risveglio femminile

Un percorso tutto al femminile dove l’Archetipo(dal greco archetipos ossia “modello o immagine originale”) diventa forma di conoscenza e di orientamento sociale, permette di accrescere sia il proprio potenziale nell’ambito dei talenti personali, sia di riconoscere le convinzioni personali e collettive che limitano uno sviluppo armonico della propria esistenza. Gli Archetipi femminili sono i responsabili delle principali differenze che distinguono le donne fra loro. Indipendenti, Tradizionali, Alchemiche, sono i tre grandi gruppi in cui divideremo le immagini che andremo a studiare, utilizzeremo sia archetipi occidentali che orientali, che costituiscono la base della conoscenza psicologica e intellettiva dell’era moderna. Studiando le caratteristiche delle singole dee, ogni donna può comprendere come una sfaccettatura che in lei non è ancora sviluppata in realtà possa prendere forma per essere utilizzata nei diversi momenti della vita, un insieme di qualità pronte per essere integrate. Ogni incontro, avrà una parte teorica,seguita da una parte pratica. Meditazione, gioco e creatività gli strumenti principali, ma anche confronto e sperimentazione diretta.

Suddiviso in tre fasi Base, Intermedio, Avanzato e studiato in modo che la rinascita sia un graduale risveglio della propria consapevolezza.

La magia verde

La magia nell’antichità era un patrimonio delle donne, è di una magia verde quella di cui parlo, derivante dalle antiche religioni preistoriche, che avevano grande rispetto per la natura. Queste religioni adoravano tutte le forme viventi che la natura offre. Si basavano sui ritmi della terra e dell’universo e sull’utilizzo di tutte le risorse naturali come erbe, piante, alberi, resine, minerali oltre agli elementi acqua, terra, aria e fuoco. Ma oggi che valenza assume tutto questo? Ritrovare il contatto e il rispetto con la Madre terra è un percorso di consapevolezza umana molto importante, per accrescere le proprie qualità interiori. La magia può assumere tratti puramente manipolatori se privata della sua dignitosa funzionalità. Praticata come osservazione dei fenomeni naturali del cosmo e come ricerca di un maggior contatto con essi allora, diventa uno strumento per coltivare “presenza”. Le sostanze che la grande Madre ci offre sono immense, sta a noi farne un uso etico nelle diverse tappe dell’anno, assaporandone le infinite virtù.

Libere da traumi e attaccamento

L’immagine indipendente e spiritualmente elevata, che l’iconografia himalayana propone del femminile è una fonte di grande ispirazione oggi più che mai, scoprire gli aspetti della mente liberata in questa epoca è una esperienza preziosa, perché offre la possibilità di contattare una energia attiva molto diversa da quella passiva e accogliente con cui ad un certo punto si sono educate unicamente le donne.
Nel Tantra Buddismo tibetano, filosofia a cui noi ci ispiriamo, esistono le figure delle Dakini, icone di libertà rappresentano gli aspetti della mente evoluta universale ”in azione”. Messaggere di saggezza sono in grado di distruggere gli schemi mentali legati all’attaccamento e i vincoli che imprigionano l’esistenza.